Tag

, , , , , , , , ,

Buongiorno e bentornati.

Image by Australian War Memorial Collection

Oggi voglio parlare un po’ delle trasposizioni cinematografiche dei romanzi.

Al giorno d’oggi, molto più di prima, si vedono trasposizioni di ogni genere, e mi viene naturale domandarmi quale sia la loro utilità e quanto possano essere interessanti rispetto al romanzo di riferimento.

Quando mi sono fatto questa domanda, non ho saputo darmi una risposta, in quanto mi sento molto combattuto sul tema. Per questo ho deciso di dividere questo articolo in due parti, quella dei pro, e quella dei contro.

Cominciamo.

PRO

I pro, secondo me, possono essere ridotti ad un elenco. Il film è utile perché:

  • Avvicina un pubblico maggiore al romanzo.
  • Fornisce un punto di vista differente a seconda del regista, regalando delle belle immagini soprattutto a livello delle ambientazioni.
  • Permette di rivivere la storia in questione in un breve arco di tempo.
  • Quando un libro è noioso, aiuta a trovare una scorciatoia per sapere come va a finire.
  • A volte anche semplicemente perché è fatto bene e risulta piacevole.

CONTRO

I contro, invece, hanno un elenco più lungo. Il film è inutile perché:

  • Nel 90% dei casi non rende giustizia al libro.
  • I registi si prendono troppe libertà.
  • Gli attori idem come sopra.
  • Una volta visto il film, rileggendo il libro si vedono le facce dei personaggi come sono nel film.
  • Uccide il processo creativo che la mente compie durante la lettura.
  • Rende i romanzi un caso mediatico.
  • Vengono aggiunte scene che nel romanzo erano assenti.
  • A volte sono veramente fatti male. Troppo spesso.

Bene, queste sono le mie considerazioni. Sinceramente non so scegliere, perché ci sono alcuni film che mi piacciono moltissimo, mentre altri che non riesco proprio a sopportare.
Penso che alla fine, comunque, dovrò giudicare caso per caso, seguendo il mio gusto personale.

E voi, cosa ne pensate? Fatemelo sapere nei commenti!

A presto!

Neri.

NeriFondiSigillo

Annunci