Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Buongiorno e bentornati.

Image by Massimo Barbieri

Visto che stamattina ho scritto qualcosa sulla Felicità, voglio continuare su questa stessa linea anche per quello che riguarda la classifica di oggi.

Ovviamente per ogni buon lettore, una bella fetta di felicità risiede nei libri che legge, e io non faccio assolutamente eccezione. Trovo la lettura un’attività appagante e stimolante della quale non posso assolutamente fare a meno.
Eppure ci sono molte situazioni in cui non riesco a leggere. Invidio molto quelle persone che sono in grado di leggere ovunque, comunque e qualunque cosa accada, ma purtroppo io non ne sono capace. Ho bisogno del mio spazio abituale, del mio momento e di molti altri fattori.

Tuttavia a volte riesco a leggere anche in situazioni differenti da quella standard, ma le cinque situazioni che seguono sono quelle in cui non riesco assolutamente a leggere.

1: Sui Mezzi Pubblici

No, proprio non ci riesco. Autobus, treni, aerei e compagnia cantante non coincidono con la mia figura di lettore. Troppe persone, troppi rumori e distrazioni che potrebbero portarmi via dal mondo magico in cui cerco di calarmi. Leggere in questi posti non fa per me.

2: Al Parco

Sento e leggo spesso di persone che si rifugiano nei parchi per leggere. Ci ho provato, ma per me è quasi impossibile riuscire a concentrarmi sul libro quando intorno a me ho tutta quella natura. Troppo d guardare, da analizzare e di cui meravigliarsi.

3: In Biblioteca

In biblioteca leggono tutti! Mi sembra quasi un’orgia letteraria, e la sola idea mi terrorizza alquanto. Non so perché, ma ho bisogno del mio rapporto intimo con la lettura.

4: Al Mare

C’è davvero bisogno di parlarne? Vento, sole e sale. La combinazione perfetta per rovinare una buona lettura.

5: Ovunque Ci Sia Troppa Luce

Non so voi, ma io ho bisogno del buio per leggere. L’unica luce che mi serve è quella strettamente necessaria ad illuminare le pagine.

Image by Grilli Ada

Bene, questi erano i cinque posti in cui non riesco a leggere, ma credo che a questo punto vogliate sapere dove leggo, ed è per questo che aggiungerò a questo articolo una microclassifica” composta da un solo punto.
Sì, sono consapevole del fatto che per fare una classifica ci vorrebbero più punti, però prendetela come un modo scherzoso per raccontarvi qual è il mio posto preferito per leggere, il mio angolo del ritiro.
Quindi bando alle ciance, e partiamo con la microclassifica dal titolo:

L’Unico Posto in cui Riesco a Leggere

1: Il Mio Letto, A Notte Fonda

E dopo aver concluso anche quest’ultimo punto, rivolto la domanda a voi:

Dove vi piace leggere? Ci sono dei posti che preferite e dei posti che odiate?

Vi aspetto nei commenti!

A presto!

Neri.

NeriFondiSigillo

Annunci