Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Image by Alex Polezhaev

Un giorno incontrai un bambino per la strada. Mi guardò con i suoi grandi occhi e mi chiese:
«Cos’è la felicità?»
Io lo guardai a mia volta, vedendo la purezza, quindi tesi l’indice verso di lui, senza parlare.
Sorrise, poi se ne andò di corsa incontro al vento del mattino.

Lo stesso giorno, al parco, un vecchio si sedette accanto a me e mi chiese:
«Cos’è la felicità?»
Io guardai anche lui, vedendo la saggezza, poi lo indicai. Lui sorrise e se ne andò zoppicando.

Poche ore dopo, una donna incinta mi fermò e mi chiese:«Cos’è la felicità?»
Io vidi in lei la totalità, e non ebbi esitazioni. La indicai con convinzione. Allora lei mi sorrise, si accarezzò il ventre e se ne andò.

La notte, tornato a casa, mi misi davanti allo specchio e mi domandai:
«Cos’è la felicità?»
Come per gli altri, ma senza convinzione, indicai la mia immagine riflessa. Non provai nulla, fino a quando non mi accorsi che anche la mia immagine indicava me. Allora mi vidi davvero, come mai nella mia vita, e compresi.

Compresi che la nostra felicità si deve riflettere negli altri, perché possiamo vederla.

Neri.

NeriFondiSigillo

Annunci