Tag

, , , , ,

Buongiorno e bentornati!
Intanto vi chiedo scusa anche qui per aver mancato l’appuntamento di ieri con l’articolo del sabato, ma ho avuto un impegno improvviso a cui non potevo mancare, ma oggi eccomi qua a proporvi il mio articolo, come di consueto.

Di cosa parliamo oggi? Di qualcosa che mi ha sempre affascinato e che ho trovato in molte letture, ovvero: esistono “Libri da Giorno” e “Libri da Notte”?

Image by Dhilung Kirat

Image by Dhilung Kirat

Allora, partiamo dal presupposto che io sono quasi esclusivamente un lettore notturno, e che quindi questa definizione è per me di difficile interpretazione, ma stando a quanto mi è capitato di leggere, ci sono moltissime persone che trovano che alcuni libri siano più appaganti se letti in un determinato momento del giorno.
La cosa non mi sembra poi così assurda, in fin dei conti. Ogni parte del giorno ha una sua luce particolare (naturale o artificiale), un suo profumo, una sua gamma di suoni ben definita, e quindi credo che tutti questi elementi possano caratterizzare l’abbinamento di un determinato libro in vece di un altro.

Insomma, è un po’ come quando mi ritrovo a dover scegliere quale pipa fumare. Tutto dipende dal momento e dall’umore. E inoltre mi capita di scegliere anche quale pipa (e quale tabacco) abbinare a un determinato libro, ma questo sarà materiale per un altro articolo.

Image by Serge Melki

Image by Serge Melki

Tornando a noi, prima di scrivere questo articolo ho passato diversi giorni in compagnia della mia collezione di libri per ricordare quali sono stati i libri che mi sia capitato di leggere durante il giorno. Ho spulciato tra gli scaffali – ritrovando anche tomi dimenticati – e alla fine mi sono ricordato di tre libri che ho letto durante il giorno, ovvero ben prima che il sole decidesse di nascondersi dietro l’orizzonte, tanto per essere chiari.
Per cui, alla luce di questa riscoperta, vi elencherò questi quattro libri, seguiti da un’attenta selezione di libri notturni, con relative impressioni sul perché siano adatti al giorno o alla notte.

Libri da Giorno

Image by Tom Bayly

Image by Tom Bayly

Per quanto Coelho generalmente non mi piaccia, su questo breve romanzo consigliatomi dalla mia dolce metà mi sono dovuto ricredere. Tra quelli che ho letto di giorno, forse è quello che con più forza mi sentirei di definire “libro da giorno”. Perché? Perché nella sua brevità sa regalare qualcosa che necessita del sole per essere metabolizzato. Ha bisogno del profumo del giorno e della sua fresca potenza, per maturare bene.

Un libro bellissimo, credo. Dico “credo”, perché non ne sono sicuro al cento per cento. Non mi ha convinto del tutto, complice anche una noia micidiale che tendeva a colpire ogni cinque minuti, ma in buona sostanza mi sento di inserirlo tra i “libri da giorno” in quanto dopo le prime cento pagine lette in notturna, ho dovuto forzatamente cambiare le mie abitudini. Soporifero, dunque merita l’attenzione mattutina, oserei dire.

Nonostante solo le prime due delle sedici poesie complessive di questa raccolta parlino del mitico Tom Bombadil, è proprio lui a trasformare questo libro in un “libro da giorno”. La sua allegria, la sua chiara luminosità che nulla sembra poter intaccare, farebbero un po’ a pugni con la notte, mentre si sposano a meraviglia con il sole. E poi, anche le altre quattordici poesie sono così incredibilmente folkloristiche che il sole non può che baciarle.

Libri da Notte

Image by Tiago Lima

Image by Tiago Lima

Jean Valjean, Fantine, Cosette, e tutti gli altri, per quanto mi riguarda non possono che essere letti durante la notte. La luna, il buio e i rumori notturni conferiscono qualcosa in più a questo libro meraviglioso che è entrato di diritto nella mia TOP 10.

Il medioevo, le atmosfere mistiche e quella latinità dalla potenza devastante, con la notte acquistano un nuovo significato. Il buio permette una maggior fusione con quell’ambiente così particolare e così oscuro.

Vale la pena di perdere un’intera notte di sonno per farsi una chiacchierata con la Follia.

Bene, per oggi l’articolo è finito. E voi, quali libri considerate adatti per il giorno, e quali per la notte? Mi piacerebbe conoscere le vostre preferenze, qui nei commenti. Magari potrei prendere in considerazione qualche nuovo libro diurno, che mi eviterà qualche momento di noia!

Alla prossima!

Neri.

Se ti piacciono i miei post, seguimi su:

Facebook              Twitter             WordPress

Facebook           Twitter          Wordpress

Grazie! 🙂

Annunci