Tag

, , ,

Neri Fondi Noia NataliziaChiedo perdono se ieri non ho pubblicato l’articolo, ma sono stato quantomai impegnato tra faccende di vario genere.
Il punto è che durante il periodo natalizio non so mai cosa fare, e lo sconforto mi prende in una maniera talmente forte che non ho nemmeno voglia di fare qualcosa. È tutto così spento durante queste festività, tutto morto, tutto “panettone e pennichella”, e sinceramente questo fatto mi rende apatico.
Non so voi, ma non riesco nemmeno a leggere, tanta è la noia esistenziale che provo in questo periodo.

E non pensiate che io sia una specie di Grinch o qualcosa del genere. Il natale mi piace, o meglio, potrebbe piacermi se fosse… Ok, non è il caso di fare il guastafeste di turno, tanto lo sappiamo tutti quali sono i soliti discorsi sul natale e su come sia stato rovinato nel corso del tempo e bla bla bla bla.

Insomma, vedete? Non riesco nemmeno a scrivere un post che abbia un senso logico, perché la mia mente si rifiuta. Gli stimoli si esauriscono in meno di dieci minuti, e se poi contiamo che qui sembra primavera, allora anche il mio corpo si rimbecillisce e mi infiacchisce.

Ma tutto questo perché? Per dire che non riesco a capire come una miriade di scrittori si siano dedicati a racconti/romanzi natalizi. Ce ne sono veramente tanti, sia che trattano proprio del natale in sé, sia che lo utilizzano come contorno per una storia più o meno interessante.
Ma come? Come diamine avete fatto a scrivere cose simili quando la creatività viene ammazzata in questo periodo?

Sì, oggi o meglio ieri avrei dovuto scrivere un articolo sul mio nuovo Kindle, con tutte le impressioni e le sensazioni, ma non è una cosa possibile, lo giuro! Non appena sarò più creativo vi ragguaglierò.

Scusate per questo post inutile e alla prossima!

Neri.

Se ti piacciono i miei post, seguimi su:

Facebook              Twitter             WordPress

Facebook           Twitter          Wordpress

Grazie! 🙂

Annunci